Germania: PIL 2010 in calo del 5%, deficit vola

(Teleborsa) – La Germania chiude il 2020 con una contrazione del PIL del 5%, ponendo fine ad un decennio di crescita, a causa dell’impattot della pandemia di coronavirus, che ha colpito pesantemente l’economia mondiale.

La contrazione del PIL – sottolinea l’ufficio statistico Destatis – è stata però meno pronunciata della crisi finanziaria del 2008-2009, che si è riflettuta in un calo del Pil 2009 del 5,7%.

Contemporaneamente, i conti pubblici chiudono con un deficit di 158,2 miliardi di euro, il primo dal 2011 ed il più alto mai raggiunto dalla Riunificazione. Un deficit che ammonta al 4,8% del PIL, accedendo per la prima volta il limite del 3% indicato dal Patto di Stabilità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania: PIL 2010 in calo del 5%, deficit vola