Germania, lo stop dell’export verso l’UE manda a picco gli ordini alle fabbriche

(Teleborsa) – Giù gli ordinativi all’industria in Germania, che annullano il piccolissimo recupero messo a segno il mese precedente e risultano ben al di sotto delle attese. Una tendenza che rispecchia la frenata dell’export, soprattutto quello verso l’UE, che pesa sull’industria tedesca.

Il dato di giugno ha registrato un calo dello 0,4% dopo il +0,1% rivisto di maggio (il dato preliminare era a zero). Il dato, comunicato dall’Ufficio Nazionale di Statistica (Destatis), è peggiore delle stime degli analisti che avevano previsto un incremento dello 0,6%.

Gli ordini dall’estero sono scesi dell’1,2%, confermando una tendenza negativa, mentre quelli domestici sono cresciuti dello 0,7%. Gli ordinativi da parte dei Paesi dell’Eurozona sono crollati dell’8,5%, mentre quelli dagli altri Paesi sono saliti del 3,8%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, lo stop dell’export verso l’UE manda a picco gli...