Germania, l’Istituto IFO taglia le stime di crescita

(Teleborsa) – Anche la Germania ha risentito della crisi internazionale, che ha rallentato la crescita economica quest’anno, a causa della battuta d’arresto del commercio internazionale.

Oltre a rivelarlo i dati sull’export tedesco, pubblicati questa mattina, lo conferma il taglio delle previsioni di crescita 2015 operato dall’IFO tedesco. 

L’Istituto di ricerca economica con sede a Monaco ha tagliato la stima di PIL 2015 all’1,7% dall’1,9% indicato a giugno, anche se l’outlook per l’anno prossimo è meno pessimistico. Per il 2016 si attende ora una crescita dell’1,9% anziché dell’1,8% precedente.

Germania, l’Istituto IFO taglia le stime di crescita