Germania, inflazione pesantemente negativa con taglio IVA

(Teleborsa) – Resta negativa l’inflazione in Germania a novembre, segnando un calo più marcato dei mesi precedenti per effetto del taglio dell’IVA, deciso dal governo tedesco come misura anti-crisi.

Secondo la stima preliminare pubblicata da Destatis, i prezzi al consumo dovrebbero segnare una variazione congiunturale pari a -0,8%, rispetto al +0,5% del mese precedente. Il dato è inferiore alle attese degli analisti (-0,7%). Su base annuale, la variazione dei prezzi è pari a -0,3% rispetto al -0,2% di ottobre e si confronta con il -0,1% del consensus.

L’inflazione armonizzata ha registrato su mese una variazione pari a -1%, contro il -0,8% atteso ed il dato invariato precedente, mentre su anno segna una variazione di -0,7%, inferiore al -0,5% precedente ed atteso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, inflazione pesantemente negativa con taglio IVA