Germania in odore di deflazione: prezzi in calo a settembre

Lo spettro della deflazione torna a bussare alle porte dell’economia tedesca a settembre, come parzialmente atteso dagli economisti.

Secondo la stima flash pubblicata dall’Ufficio Federale di Statistica (Destatis), su base annua i prezzi al consumo non dovrebbero aver registrato variazioni dopo il +0,2% di agosto e di luglio e il +0,3% a giugno.
Gli analisti stimavano un aumento dello 0,1%.

Su base mensile, invece, l’inflazione è scesa dello 0,2% tornando così in negativo per la prima volta negli ultimi 8 mesi. Anche in questo caso il dato è leggermente al di sotto del consensus che era per una calo più contenuto dello 0,1%.

Il dato preliminare sull’inflazione è stato diffuso sulla base delle risultanze dell’indagine condotta sui Lander tedeschi. I risultati definitivi verranno pubblicati il prossimo 13 ottobre.

L’inflazione armonizzata dovrebbe calare dello 0,2% tendenziale e dello 0,3% congiunturale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania in odore di deflazione: prezzi in calo a settembre