Germania, imprese preoccupate per impatto economico da seconda ondata Covid

(Teleborsa) – Peggiora più del previsto, nel mese di novembre, l’indice ZEW tedesco, che sintetizza il sentiment delle imprese sulle condizioni economiche future.

L’indice ZEW, indicatore anticipatore del sentiment dell’economia nei prossimi mesi, è calato a 39 punti dai 56,1 di ottobre. Il dato, elaborato dall’Istituto di ricerca tedesco ZEW Institute, è inferiore alle attese degli analisti che stimavano una discesa più conteuta, ovvero fino a 41,7 punti.

Peggiorano anche le aspettative sulle condizioni attuali, a -64,3 punti da -59,5. In questo caso il dato è migliore del consensus (-65 punti)l.

Migliora invece l’indicatore relativo alle prospettive dell’Eurozona, che si porta a 76,4 punti dai 52,3 precedenti.

“Gli esperti sono preoccupati per l’impatto economico della seconda ondata di Covid-19 e per ciò che comporterà. L’indicatore ZEW del clima economico è quindi nuovamente diminuito in modo significativo, a novembre, indicando un rallentamento della ripresa economica in Germania. C’è anche l’ulteriore preoccupazione che l’economia tedesca possa tornare in recessione. Secondo gli esperti, né i negoziati sulla Brexit né l’esito delle elezioni presidenziali statunitensi stanno attualmente avendo un impatto sulle aspettative economiche per la Germania ”, commenta il presidente della ZEW, il professor Achim Wambach.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, imprese preoccupate per impatto economico da seconda ondata ...