Germania, frena l’economia nel secondo trimestre 2019

(Teleborsa) – L’economia tedesca frena nel secondo trimestre del 2019, confermando una tendenza “ancora debole” ma con segnali positivi per fine anno. È quanto emerge dal bollettino mensile della Banca Centrale tedesca che sottolinea “la tendenza economica di fondo debole, con il fattore decisivo individuato nel declino del settore industriale”.

A trainare la crescita della Germania è ancora l’export ma il comparto soffre per le guerre commerciali, il rallentamento dell’economia globale e altri fattori di rischio come la Brexit.

La stessa Banca centrale tedesca, come ha ricordato il quotidiano economico Handelsblatt, aveva già ridotto le previsioni di crescita per il 2019 dall’1,6% stimato a dicembre scorso allo 0,6% attuale, con un aumento previsto nel 2020 all’1,2%, in calo rispetto all’1,6% previsto a dicembre.

Allo stesso tempo, la Bundesbank riconosce che “le forze propulsive per un incremento della domanda interna sono di fondo intatte” con occupazione a livelli record, salari in crescita e inflazione in calo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, frena l’economia nel secondo trimestre 2019