Germania, fiducia delle imprese ai massimi da giugno 2019

(Teleborsa) – Migliorano oltre le aspettative le condizioni economiche in Germania a marzo, secondo l’ultimo sondaggio condotto dall’IFO Institute. L’indice IFO si è attestato a 96,6 punti dai 92,7 di marzo (dato rivisto da 92,4), risultando migliore del consensus che stimava una crescita più contenuta a 93, punti e ai massimi dal giugno 2019. Nonostante la pandemia non sia ancora sotto controllo, le imprese tedesche affrontano la primavera con spirito ottimista.

Migliora l’indice sulle condizioni attuali, che si posiziona a 93 punti dai 90,6 punti precedenti, risultando superiore ai 91,3 attesi dagli analisti. In rialzo anche il sotto-indice relativo alle aspettative, che si porta fino a 100,4 punti dai 95 precedenti e stimati dal mercato.

Nel settore manifatturiero, il sentiment ha continuato a riprendersi, con le aspettative più ottimistiche dal novembre 2010. Nel settore dei servizi, il Business Climate Index è aumentato notevolmente: per la prima volta dall’autunno è tornato un cauto ottimismo. Gli affari vanno particolarmente bene per il settore IT, mentre gli hotel, i ristoranti e il turismo si trovano ancora in una situazione molto negativa.

Nel commercio, l’indice del clima aziendale è salito. Nella vendita al dettaglio, tuttavia, la situazione è ancora negativa, anche se leggermente inferiore a quella del mese scorso. Le eccezioni positive sono state supermercati, rivenditori di biciclette e fiorai. Nelle costruzioni, il Business Climate Index è tornato in territorio positivo e anche le aspettative delle aziende sono migliorate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, fiducia delle imprese ai massimi da giugno 2019