Germania, brusca frenata dell’inflazione e dei prezzi all’ingrosso a marzo

(Teleborsa) – L’inflazione in Germania conferma segnali di rallentamento a marzo. Lo annuncia l’ufficio statistico Destatis, che reitera prezzi al consumo in crescita dell’1,4% su base annua, come stimato nella prima lettura e atteso dal consensus, rispetto all’1,7% riportato a febbraio.

Su base mensile si registra un modesto incremento dello 0,1%. Anche in questo caso si tratta di una conferma della stima preliminare e delle aspettative degli analisti, a fronte del +0,4% del mese precedente.

Quanto all’inflazione armonizzata, ha registrato un incremento dello 0,1% su mese, in linea con il dato preliminare e il consensus, dopo il +0,76% precedente, mentre su anno è salita dell’1,3%, confermando il dato iniziale e le attese, a fronte dell’1,7% di febbraio.

Sempre l’Ufficio statistico federale ha pubblicato il dato dei prezzi all’ingrosso, che evidenziano una brusca frenata a marzo, con un decremento dell’1,5% su base annua (-0,9% a febbraio). Su base mensile i prezzi sono calati dello 0,4% dopo il -0,9% precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, brusca frenata dell’inflazione e dei prezzi all’...