Germania, battuta d’arresto della produzione a maggio

(Teleborsa) – L’industria tedesca torna a frenare, dopo il tentativo di recupero messo a segno ad aprile, riavviando il trend negativo avviato da inizio anno e registrando il calo più forte in 21 mesi. Un altro segnale che anche l’industria tedesca non è riuscita ad evitare le ripercussioni delle turbolenze che minano l’economia mondiale e dell’incertezza politica in Europa.

Secondo l’Ufficio di statistica tedesco Destatis, la produzione ha evidenziato un robusto decremento dell’1,3% dopo il +0,5% rivisto di aprile (+0,8% la prima lettura). Il dato è nettamente peggiore delle stime degli analisti, che si attendevano una decremento marginale dello 0,1%.

Il dato che esclude l’energia e le costruzioni ha segnato una pesante discesa dell’1,8%. La produzione di energia è salita del 3,9% mentre quella nelle costruzioni è scesa dello 0,9%.

Germania, battuta d’arresto della produzione a maggio