Gentiloni: priorità rimane sostegno all’economia

(Teleborsa) – “La priorità, quest’anno e il prossimo, rimane il sostegno all’economia poichè non siamo ancora usciti dalla crisi. Qualsiasi ritiro prematuro delle misure potrebbe avere conseguenze molto negative e ritardare la ripresa”. Il Commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, ha ribadito l’approccio della Commissione di fronte alla pandemia da Coronavirus, in audizione davanti alla Corte dei Conti francese: “come già indicato il 3 marzo, la clausola di deroga al Patto dovrà rimanere in piedi fino al 2022 incluso” e Bruxelles, ha sottolineato, “confermerà la sua posizione a maggio”.

Per Gentiloni occorre muoversi con “molta prudenza e molto gradualmente” oltre che in maniera “coordinata” e “passare progressivamente da un approccio globale ad azioni mirate, meno costose per le finanze pubbliche“, con una politica fiscale che sappia adattarsi “all’evoluzione della situazione”.

La revisione delle regole di Bilancio europee, ha detto, “appare più che mai necessaria” e “riprenderemo il dibattito dopo l’estate”. Bisogna fare in modo che queste possano “sostenere la crescita” e “a mio avviso, le nuove regole di bilancio dovrebbero prevedere un trattamento speciale per gli investimenti”. Occorre anche “riflettere su scenari di riduzione del debito pubblico più graduali, realisti e differenti a seconda degli Stati membri”.

“Ma – ha concluso Gentiloni – se vogliamo essere ambiziosi dobbiamo prendere in considerazione modifiche legislative. Tenendo conto delle circostanze, credo che abbiamo una chance storica di rivedere le nostre regole in maniera profonda”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gentiloni: priorità rimane sostegno all’economia