Generali, nel primo trimestre utile operativo in salita

(Teleborsa) – Il gruppo Generali  ha chiuso il primo trimestre 2017 con un utile netto in calo del 9% a 535 milioni di euro. La flessione è ascrivibile al minor risultato non operativo degli investimenti, a seguito principalmente della perdurante politica di riduzione dei profitti da realizzo e al maggiore impatto della fiscalità”.

Nel dettaglio, il calo dell’utile netto di Generali del primo trimestre 2017 riflette la contrazione del risultato non operativo caratterizzato da minori profitti di realizzo per circa 100 milioni, in particolare sul segmento obbligazionario e immobiliare, “coerentemente con la strategia del gruppo di preservare la redditività futura degli investimenti”. Il risultato non operativo degli investimenti comprende inoltre svalutazioni effettuate nel trimestre per circa 42 milioni riferite ad Alitalia. (La ex compagnia di bandiera alle prese con l’amministrazione straordinaria).

Ha pesato anche il maggior impatto della fiscalità passato dal 28,5% al 30,7% in quanto il primo trimestre 2016 aveva beneficiato dell’effetto positivo su imposte per gli esercizi precedenti.
Nello stesso periodo, il risultato operativo ha superato 1,2 miliardi di euro, con un incremento del 4,2%. La performance resta solida nel danni e migliora ulteriormente nel vita e nel finanziario.

Il Combined ratio (rapporto fra spese generali e costi di risarcimento dei sinistri sulla raccolta premi) si è attestato a 93,1% (+1,1 punti percentuali) nonostante maggiori sinistri catastrofali. Il ROE (Return on common equity) operativo annualizzato è risultato in miglioramento a 13,6% (+0,1 punti), confermandosi in linea col target (superiore al 13%). I premi lordi complessivi si sono attestati a oltre 19,23 miliardi, in calo del 2,5%. In crescita il ramo Danni (+1,9%), in calo il ramo Vita (-4,6%). Per quanto riguarda la posizione di capitale, il Regulatory Solvency Ratio si e’ attestato a 178% e l’Economic Solvency Ratio a 195%.

Il patrimonio netto di gruppo si è attestato a 24,3 miliardi, con un calo dello 0,9% . “I risultati del primo trimestre – ha commentato il group CFO di Generali, Luigi Lubelli – confermano le ottime performance in termini di redditività e soliditaàpatrimoniale del Gruppo”.

Generali ha annunciato la nuova strategia per trasformare il business dell’asset management e “creare valore nel lungo periodo”. In particolare, la divisione dedicata all’asset management “accrescerà le proprie competenze di investimento e arricchirà la propria offerta di prodotti, raggiungendo 500 miliardi di asset gestiti entro il 2020”. Il nuovo target della divisione è di 300 milioni l’anno, entro il 2020, come risultato netto, incrementando di 150 milioni l’utile netto di gruppo. La nuova strategia, “creerà la più grande piattaforma multi-boutique in Europa fra gli asset manager assicurativi”. 

Generali, nel primo trimestre utile operativo in salita
Generali, nel primo trimestre utile operativo in salita