Generali Italia e FCA partner per la mobilità “connessa”

(Teleborsa) – Generali, FCA Group e FCA Bank siglano una partership finalizzata allo sviluppo della mobilità “connessa” e di servizi assicurativi ad hoc. Tantissime le novità – dal real time coaching, che migliorerà lo stile di guida, all’instant insurance, che permetterà nel corso del 2020 di attivare servizi istantanei in base all’esigenza del cliente – tutte incentrate sull’innovazione e sul cliente.

Firmata un anno fa la lettera di intenti, i vertici delle società coinvolte hanno siglato oggi gli accordi attuativi, presso la torre Hadid, a Citylife. Erano presenti Marco Sesana, CEO di Generali Italia, Pietro Gorlier, COO di FCA per la regione EMEA, Giacomo Carelli, CEO di FCA Bank Group, e Francesco Bardelli, CEO di Generali Jeniot.

“Il nostro obiettivo è assicurare lo spostamento delle persone e non solo le auto”, ha dichiarato Marco Sesana, AD di Generali Italia, aggiungendo “già oggi, grazie all’intenso lavoro con FCA, possiamo presentare ai clienti in Italia e nei principali mercati europei un’offerta di prodotti e servizi capace di garantire una nuova esperienza personalizzata in base allo stile di guida e di vita. Con questo nuovo approccio alla mobilità puntiamo a superare l’obiettivo di 2,5 milioni di clienti connessi entro il 2021”.

Intervistato da Teleborsa, Sesana ha spiegato che “questa partnership porterà servizi” e “si baserà su una forte integrazione tecnologica”. Alla base di questa partnership, ha spiegato il manager c’è la “condivisione di una visione di una mobilità che sta cambiando” ed “una visione comune del futuro”.

Pietro Gorlier, COO di FCA per la regione EMEA, ha sottolineato che “Per FCA l’iniziativa annunciata oggi rientra nell’ambito del nuovo “ecosistema” globale per veicoli connessi, annunciato lo scorso mese di aprile, che migliorerà le funzionalità online dei propri veicoli in tutto il mondo”.


A Teleborsa, Gorlier ha spiegato che “il futuro è già qui” e l’obiettivo è quello di raggiungere il 100% delle auto che offre connettività. Una risposta – spiega il manager – alla richiesta di una “mobilità di tipo diverso”, cui si aggiunge l’elettrificazione, che “offre nuove opportunità di creare nuovi ecosistemi attorno ai clienti”. Rispetto alle possibili conseguenze del noleggio a lungo termine sul mercato dell’auto, Gorlier si è detto convinto che il mercato non avrà impatti rilevanti.

Fra le soluzioni assicurative ad hoc che FCA Bank distribuirà presso la rete di concessionari c’è la responsabilità civile, con tariffe basate sullo stile di guida del cliente e sul reale utilizzo del veicolo. Nel corso del 2020 l’offerta si arricchirà ulteriormente con servizi innovativi legati all’instant insurance per offrire soluzioni assicurative istantanee calibrate sulle precise esigenze del cliente, dedotte da connessione in tempo reale (polizze viaggio attivabili in prossimità di stazioni/aeroporti, polizze per la protezione delle attività sportive in caso di arrivo in località sciistiche, oppure traino d’emergenza in caso di transito in autostrade).

Fra i servizi digitali IoT attivabili tramite l’App FCA: da Stile di guida, che aiuta a diventare un autista più responsabile al Servizio infrazioni per conoscere la velocità esatta, senza dimenticate le Segnalazioni Real Time se il veicolo si allontana da un’area preimpostata ed il Controllo Remoto che invia un promemoria sul luogo in cui si parcheggia. E ancora, La mia auto per fare un check del suo stato di salute ed I miei viaggi, per gestire gli spostamenti tramite app arricchendo ogni itinerario con note personali.

Le innovative soluzioni assicurative previste dalla partnership si applicheranno alla flotta di Leasys, la società specializzata nel noleggio a breve e lungo termine ed al car sharing di FCA Bank, ma la distribuzione di polizze auto sarà anche sostenuta da FCA Bank presso la rete dei concessionari FCA, non solo per le connected cars, ma per tutte le altre tipologie di auto. Dal canto suo, Generali promuoverà offerte di noleggio a lungo termine di veicoli FCA tramite Leasys.

In Italia saranno oltre 90.000 i veicoli FCA assicurati Generali, sia per i clienti Retail che per il noleggio ed il car sharing. In Germania, Francia, e Polonia, la partnership tra Generali e FCA Bank offrirà soluzioni assicurative per le auto dei clienti retail.

È stato anche avviato un nuovo cantiere con l’obiettivo di sviluppare nel 2020 prodotti e servizi specifici legati all’auto elettrica: coperture assicurative dedicate e servizi per facilitare la ricarica della batteria dell’auto.

Teleborsa ha intervistato anche Francesco Bardelli, CEO di Generali Jeniot, il quale ha spiegato quali sono le convinzioni alla base di questa partnership: “Crediamo che abbiamo dei clienti che devono essere servizi, quindi mentre cambiano le esigenze dei clienti, sta cambiando anche il modo di consumare, utilizzare, adottare la mobilità e stanno cambiando anche i servizi fruibili perché oggi ci si aspetta di avere servizi utili a portata di un click”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Generali Italia e FCA partner per la mobilità “connessa”