Generali, grandi manovre nell’azionariato

(Teleborsa) – Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio si danno allo shopping su Generali.

Nel dettaglio, il patron di Luxottica, attraverso Delfin, ha acquistato 697 mila azioni del Leone di Trieste pari a circa lo 0,045% del capitale. Il gruppo Caltagirone ne ha comprate invece 710 mila, pari a circa lo 0,044% del capitale. Lo rivelano le comunicazioni di internal dealing di Borsa Italiana.

In questo modo, il gruppo Caltagirone si porta al 4,45% di Generali mentre Del Vecchio arriva al 3,3% circa. Si mettono a punto le strategie all’interno dell’azionariato di Generali.

Il 21 novembre prossimo, il gruppo presenterà a Milano il nuovo piano industriale firmato dall’Amministratore Delegato Philippe Donnet, ma si affilano le armi in vista del prossimo aprile quando l’assemblea dovrà rinnovare l’intero CdA.

A Piazza Affari, il titolo mostra un calo dell’1,57% a 13,79 euro.

Generali, grandi manovre nell’azionariato