Generali, Donnet apre ad acquisizioni in UE nel settore dell’asset management

(Teleborsa) – Il Gruppo Generali non prevede altre dismissioni e si concentra sul suo core business, ma non esclude neanche acquisizioni nei settori più redditizi.

Lo ha confermato l’Amministratore delegato del gruppo assicurativo, Philippe Donnet, nel corso dell’assemblea. Il manager ha detto che il Gruppo ha completato il suo piano di dismissioni, coerente con la strategia di rifocalizzazione sul core business, e non prevede altre cessioni, sebbene non ne escluda altre a priori in caso dovessero contribuire a creare valore.

Donnet ha anche aperto alla possibilità di nuove acquisizioni in coerenza con la strategia del Piano. “Abbiamo definito un quadro strategico: vogliamo rafforzare ulteriormente la nostra presenza e la nostra leadership in Europa”, ha affermato il CEO di Generali, parlando di “opportunità in Europa”, soprattutto per quanto concerne l’asset management, che dovrebbe “crescere a una velocità anche più alta rispetto al resto del business”.

“Siamo nello stesso tempo disciplinati e opportunistici e abbiamo il capitale e la cassa per realizzare acquisizioni”, ha sottolineato il manager nel corso dell’assemblea, precisando che non ci si attende un grande “risiko” nel settore assicurativo, quanto piuttosot òl’emergere di opportunità fra piccole e medie società.

Il CEO ha affermato anche che la situazione patrimoniale di Generali “non è mai stata così solida” e che il prezzo del titolo dalla presentazione dle piano ad oggi è cresciuta del 22%, meglio della media del settore assicurativo.

Generali, Donnet apre ad acquisizioni in UE nel settore dell’ass...