Generali, Del Vecchio non guarda a nozze all’estero

(Teleborsa) – Leonardo del Vecchio non pensa ad un matrimonio fra Generali ed una delle rivali europee Axa o Zurich Insurance, come ipotizzato da indiscrezioni di stampa, ma a riportare il Leone di Trieste “al ruolo leader che aveva nel mercato assicurativo europeo alla fine degli anni ’90 e che poi ha perso”.

A precisarlo a Reuters è una fonte vicina all’imprenditore marchigiano, che tramite il veicolo finanziario Delfin ha chiesto alla BCE di poter salire sino al 20% di Mediobanca, che è il maggior azionista di Generali con una quota del 13%. Nello stesso tempo Del Vecchio detiene una partecipazione del 4,8% della compagnia assicurativa.

La stessa fonte ha anche precisato che il fondatore di Luxottica “non intende presentare una lista propria” per il rinnovo del CdA di piazzetta Cuccia a ottobre e che il suo investimento “non è ostile”.

Nel frattempo, il Governo italiano guarda con attenzione al dossier Mediobanca-Generali, ma non sembrerebbe intenzionato ad esercitare il Golden Power, nonostante le preoccupazioni espresse dal Copasir.

In Borsa, Mediobanca guadagna oggi il 3,88% e Generali il 4,33%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Generali, Del Vecchio non guarda a nozze all’estero