Generali conferma investimenti su Europa e acquisizioni per 3-4 miliardi

(Teleborsa) – Il Gruppo Generali con il nuovo piano triennale punta a rafforzare la sua leadership in Europa (Centrale ed Orientale), obiettivo sul quale il CEO del gruppo Philippe Donnet è pronto ad investire 3-4 miliardi di euro, per favorire la crescita sia organica sia per linee esterne grazie al “cash” riveniente dalla gestione operativa e da dismissioni (in tutto 10 miliardi). Lo ha confermato il numero uno della compagnia nella conferenza stampa per la presentazione del nuovo piano triennale a Milano.

Il piano 2019/2021 punta sulla crescita esterna, che potrebbe essere realizzata anche mediante acquisizioni, non indispensabili ma possibili, sia su mercati già presidiati che su nuove piazze. A proposito del dossier acquisizioni, Donnet ha affermato che “non c’è nulla sul tavolo”, aggiungendo che saranno effettuate “se troveremo le attività giuste per noi”. Poi ha precisato che “le attività di M&A non si programmano, quindi non sono incluse nel piano”.

“Ci sono davvero tantissime opportunità di crescita nel mondo e in Europa nell’Asset management, nel Vita e nel Danni. Siamo in grado di investire nella crescita”, ha affermato.

Donnet ha parlato infatti di possibili operazioni nell’asset management, altro segmento che intende sviluppare, per realizzare quella che lui chiama la “multi-boutique”. “Nel 2021 non saremo piu’ un gruppo esclusivamente assicurativo, ma assicurativo e di asset management”, ha precisato il manager.

Il Piano 2021 punta a sviluppare una piattaforma globale di asset management, con un tasso annuo composto di crescita degli utili fra il 15% e il 20%. Il target di utile per questo segmento è indicato in oltre 400 milioni di euro al 2021.

Generali conferma investimenti su Europa e acquisizioni per 3-4 m...