Generali-Cattolica, Sesana: “Visione lungo periodo, faremo crescere quotazioni”

(Teleborsa) – Il deal GeneraliCattolica resta in primo piano dopo il via libera dell’IVASS all’aumento di capitale da 500 milioni di euro, in gran parte riservato alla compagnia triestina, secondo l’intesa recentemente sottoscritta dalle due compagnie. Sul tema si è espresso con un certo ottimismo l’Ad di Generali Italia, Marco Sesana, in una intervista rilasciata a Milano Finanza.

“Porteremo valore ai soci di Cattolica e faremo crescere le quotazioni del titolo in borsa”, ha promesso Sesana, amministratore delegato e country manager di Generali Italia, aggiungendo “con Cattolica abbiamo una visione di lungo periodo e una relazione che potrà crescere e svilupparsi lavorando insieme”.

“La nostra partnership – ha spiegato il manager – garantisce stabilità finanziaria a Cattolica, come chiesto dal regolatore, e si basa su un progetto industriale che punta a far bene l’assicurazione, a favore dei territori e degli agenti. Il Veneto, su cui si concentra l’attività di Cattolica, è ovviamente un territorio che conosciamo molto bene e che sarà il motore della ripresa economica”.

Sesana parla poi di un trasferimento dell’innovazione e delle competenze che Generali ha maturato nel welfare e nella salute, così come dell’attenzione al sociale.

Possibile un’OPA o l’estinzione di Cattolica? L’Ad di Generali lo esclude ed, anzi, ribadisce che l’intento è quello di “valorizzare nel lungo periodo la presenza a Verona e il brand Cattolica” e che Cattolica “dovrà abbandonare il modello cooperativo dopo oltre 120 anni” poiché “la trasformazione in SpA è condizione indispensabile per l’ingresso di Generali”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Generali-Cattolica, Sesana: “Visione lungo periodo, faremo cresc...