General Electric crolla a Wall Street, delude la trimestrale

(Teleborsa) – Si muove in profondo rosso General Electric, mostrando una perdita del 3,94% sui valori precedenti.

Driver principale del ribasso sono i conti del secondo trimestre che si è chiuso con un calo dei ricavi e degli utili. Nel periodo, il conglomerato industriale ha registrato un giro d’affari in contrazione del 12% a 29,5 miliardi e leggermente inferiore al consensus (29,4 miliardi). Il risultato netto è sceso a 1,19 miliardi contro i 2,76 di un anno prima. Al netto delle componenti non ricorrenti, l’EPS si è attestato a 28 centesimi (+3 centesimi rispetto alle stime). 

Il quadro tecnico di General Electric segnala un ampliamento della linea di tendenza negativa con discesa al supporto visto a 25,33 dollari USA, mentre al rialzo individua l’area di resistenza a 25,87. Le previsioni sono di un possibile ulteriore ripiegamento con obiettivo fissato a 25,03.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

General Electric crolla a Wall Street, delude la trimestrale