Gallerie d’Italia, Intesa Sanpaolo annuncia riapertura a Milano, Vicenza e Napoli

(Teleborsa) – Dopo lo stop dovuto all’emergenza coronavirus, Intesa Sanpaolo annuncia la riapertura delle Gallerie d’Italia a Milano e Napoli il 2 giugno e a Vicenza il 28 maggio 2020.

Nella sede milanese di Piazza Scala i visitatori potranno rivedere la mostra “Canova | Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna”, prorogata eccezionalmente fino al 28 giugno. Ideata e prodotta da Intesa Sanpaolo in partnership con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e con il Museo Thorvaldsen di Copenaghen e con la curatela di Fernando Mazzocca e Stefano Grandesso, l’esposizione, rimasta per molte settimane in cima alle classifiche delle mostre più visitate d’Italia, – fa sapere il Gruppo in una nota – aveva raggiunto prima della chiusura quasi 200mila visitatori nazionali e internazionali. Dal 30 giugno – annuncia Intesa Sanpaolo – torneranno a essere visitabili anche le sale che accolgono le collezioni permanenti “Da Canova a Boccioni” e “Cantiere del 900”.

Il 2 giugno riapriranno anche le Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli. Sarà visitabile “Il Martirio di Sant’Orsola” di Caravaggio, masterpiece della collezione d’arte di Intesa Sanpaolo, e la mostra “David e Caravaggio. La crudeltà della natura, il profumo dell’ideale”, prorogata fino al 28 giugno.

In programma il 28 maggio la riapertura di Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari a Vicenza, con un riallestimento della collezione permanente. Sarà visitabile – si legge nella nota – il piano nobile con 30 dipinti del 700 veneto e un nucleo di 20 vasi selezionati dagli oltre 500 che formano la collezione di ceramiche attiche e magnogreche in un allestimento rinnovato che li mette in dialogo con le decorazioni a tema mitologico presenti nelle sale del palazzo.

Vista l’attuale situazione sanitaria, sarà possibile, e raccomandato, l’acquisto online dei biglietti dal sito gallerieditalia.com. Gli ingressi saranno contingentati e scaglionati ogni quindici minuti e, in caso di attesa, si dovrà rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro all’esterno e di due metri negli spazi museali. All’interno delle Gallerie sarà prevista la misurazione della temperatura attraverso un termoscanner (con rimborso del biglietto se acquistato online in caso di temperatura superiore al limite consentito) e in vari ambienti museali saranno a disposizione dispenser gel con soluzioni disinfettanti. Al fine di assicurare una visita in totale sicurezza, oltre all’igienizzazione continua di tutti gli ambienti, – comunica Intesa Sanpaolo – sarà obbligatorio l’utilizzo di mascherine e il mantenimento di una distanza sociale di almeno due metri. Lungo il percorso un’apposita segnaletica inviterà al rispetto delle norme ed il personale museale sarà a disposizione per ogni esigenza e indicazione. L’orario delle Gallerie in questo primo periodo di ripresa vedrà una variazione, con apertura estesa dalle 11.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.00), mentre i giorni di apertura rimarranno invariati:dal martedì alla domenica con giorno di chiusura il lunedì.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gallerie d’Italia, Intesa Sanpaolo annuncia riapertura a Milano,...