Gala delinea i driver di crescita e cede il portafoglio retail

(Teleborsa) – Il CdA di Gala ha approvato l’avvio delle azioni di razionalizzazione previste dalle linee guida del piano industriale deliberate a dicembre. Tali azioni prevedono, fra l’altro la focalizzazione sul portafoglio, la dismissione di asset non strategici, il rilancio della aree di business industriali ed una razionalizzazione dei costi di gestione.

Il piano dettagliato, comprensivo di volumi e dei riflessi economici e patrimoniali, sarà presentato entro la fine di marzo.

In particolare, il CdA ha approvato l’iter di cessione del portafoglio “clienti retail”. L’operazione si inquadra nel processo di riposizionamento del gruppo Gala e la concentrazione nei segmenti a più alta tecnologia e redditività, in luogo del business meno redditizio legato all’energia elettrica, che risente del processo di liberalizzazione e della incerta partenza dell’operazione Tutela SIMILE.

“La strategia futura – ha spiegato  l’amministratore delegato Antonio Perfetti – punta al rafforzamento delle attività per Pubblica Amministrazione e Business, con la proposizione di un’offerta integrata di prodotti-servizi energetici basati su tecnologie e modelli di efficientamento innovativi”.

Gala delinea i driver di crescita e cede il portafoglio retail
Gala delinea i driver di crescita e cede il portafoglio retail