G7 al via con il caso Amazzonia che debutta sul tavolo dei Grandi

(Teleborsa) – Al via il G7 di Biarritz, una località nel Nord della Francia, dove i Grandi della terra si riuniranno oggi e domani, 24 agosto, per affrontare le sfide e dare una risposta alle incertezze che assillano l’economia globale. Fra i temi caldi in agenda la Brexit, le tensioni con l’Iran ed il ritorno della Russia nel G8, dopo la sua esclusione nel 2014 a causa dell’annessione della Crimea.

Sul tavolo anche il caso “Amazzonia in fiamme”, divenuto un tema di respiro internazionale e messo in agenda del G7 su proposta della Cancelliera tedesca Angela Merkel e del Premier canadese Justin Trudeau, dopo l’attacco del Presidente francese Emmanuel Macron al presidente Brasiliano Jair Bolsonaro.

Macron, dopo aver espresso tutta la sua preoccupazione per quanto sta accadendo alla foresta amazzonica – la “nostra casa” l’ha definita – ha accusato Bolsonaro di non aver rispettato gli impegni ambientali presi. Ma il Presidente brasiliano ha replicato duramente a questa accusa, che nasconde quella di aver favorito intenzionalmente gli incendi per guadagnare campi fertili per l’agricoltura ed il pascolo, affermando che Macron “strumentalizza” la faccenda per fini politici personali.

E proprio all’Amazzonia ha fatto cenno Macron aprendo il vertice del G7, con un appello alla “mobilitazione di tutte le potenze” per scongiurare un disastro ambientale ed il richiamo ad un “reale spirito di collaborazione” per risolvere i problemi economici ed ambientali che colpiscono l’economia globale.

Già Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri, aveva affermato che “combattere gli incendi è una responsabilità comune” e “l’Unione europea è pronta a fare la sua parte e mettere la sua esperienza al servizio dei nostri partner del bacino amazzonico”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

G7 al via con il caso Amazzonia che debutta sul tavolo dei Grandi