G20 Commercio, Dombrovskis: con Di Maio fatto il punto sul PNRR dell’Italia

(Teleborsa) – “Lieto di incontrare Luigi Di Maio per una discussione completa sui temi cruciali del commercio, inclusi gli sviluppi negli accordi di libero scambio” e “abbiamo fatto il punto sull’implementazione del PNRR italiano“, ha scritto il commissario europeo al Commercio Valdis Dombrovskis su Twitter da Sorrento, dove partecipa al G20 Trade. E poi in italiano: “Grazie per aver ospitato questa riunione nella bellissima Sorrento!”.

Dombrovskis ha incontrato anche la rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti Katherine Tai “per continuare le discussioni su una soluzione in merito ai dazi su acciaio e alluminio voluti da Trump”. “Il lavoro continua”, ha aggiunto il vicepresidente della Commissione europea, sottolineando di aver discusso anche della ministeriale del WTO.

Nella cornice di Sorrento, l’India ha chiesto al G20 di rinunciare ai diritti di proprietà intellettuale per motivi umanitari per assicurare un “accesso equo ai vaccini” e di smantellare le nuove barriere commerciali, come la differenziazione tra i diversi vaccini o i passaporti Covid ai fine di garantire la fornitura di servizi essenziali. Lo riferisce l’Hindustan Times, citando l’intervento del ministro per il Commercio indiano Piyush Goyal.

Il politico indiano ha anche detto che il riconoscimento italiano del vaccino Covishield per i viaggi “riflette il rafforzamento delle relazioni bilaterali” tra i due Paesi. Il 23 settembre scorso il ministero della Salute italiano ha infatti riconosciuto come validi ai fini del Green Pass i vaccini anti-Covid cosiddetti equivalenti, come appunto il Covishield prodotto dal Serum Institute indiano su licenza di AstraZeneca.

L’esponente britannica al G20 ha invece posto l’attenzione sul rispetto della concorrenza nel commercio globale. “Non permetteremo che le imprese britanniche che rispettano le regole vengano danneggiate e indebolite dalle pratiche distorsive del mercato di altri Paesi“, ha detto il segretario di Stato britannico al commercio internazionale, Anne-Marie Trevelyan. La ministra ha detto che verranno presi di mira in particolare i sussidi di Stato “dannosi e distorsivi”, senza tuttavia citare direttamente la Cina. “L’incontro di oggi – ha aggiunto – è una grande opportunità per riunire i partner del G20 e costruire alleanze in grado di difendere il sistema commerciale globale e contribuire a portarlo nel XXI secolo“.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

G20 Commercio, Dombrovskis: con Di Maio fatto il punto sul PNRR dell&#...