Futures USA positivi: non temono la Brexit

(Teleborsa) – Si preannuncia un partenza al rialzo per la borsa americana, con gli investitori in attesa dell’esito del referendum sulla Brexit. Gli esperti sembra si siano rassicurati sugli effetti di una possibile uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea dopo le dichiarazioni del presidente della Fed, Janet Yellen, che ha parlato di rischi di recessione contenuti.

Ricca l’agenda macro: le richieste di sussidio settimanale alla disoccupazione sono scese più delle attese mentre l’indice CFNAi è tornato in negativo.
Alle 15:45 di questo pomeriggio verrà distribuito il dato sul PMI manifatturiero degli Stati Uniti, per il quale gli addetti ai lavori prevedono un valore di 50,8 punti. Il Purchasing Managers Index (PMI) è l’Indice, espresso in punti, dell’attività produttiva di un paese. E’ basato sulla valutazione dei responsabili degli uffici acquisti e di conseguenza è rappresentativo della capacità produttiva e dell’occupazione del settore manufatturiero.
Poco più tardi sarà la volta del Leading indicator degli Stati Uniti, che secondo gli analisti sarà pari a +0,1%. Si tratta di un indicatore sintetico dell’attività economica aggregata. E’ stato progettato come strumento per prevedere le condizioni economiche future. L’indicatore combina il comportamento di dati congiunturali chiave delle attività economiche quali la produzione, l’occupazione, e così via.

A poco meno di mezz’ora dalla partenza di Wall Street, il futures sul Dow Jones avanza dello 0,94%, così come quello sull’S&P 500, mentre il derivato sul Nasdaq guadagna lo 0,95%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Futures USA positivi: non temono la Brexit