Future USA poco mossi aspettando l’Opening Bell

(Teleborsa) – Dopo una seduta chiusa in forte ribasso, i future USA indicano che il mercato americano dovrebbe aprire in perdita, ma comunque vicino alla parità. Tra le preoccupazioni degli investitori ci sono sempre i timori per un rallentamento della crescita globale – con segnali preoccupanti che provengono dall’Asia – e per l’evoluzione della politica monetaria della FED.

Il contratto sul Dow Jones perde lo 0,17% a 34.518 punti, mentre quello sullo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,02% a 4.442 punti. Il derivato sul Nasdaq segna un +0,12% a 15.400 punti.

Sul fronte macroeconomico, prima dell’Opening Bell sono diffusi l’Empire State Index, i prezzi import, la produzione industriale. Dopo l’apertura di Wall Street EIA (Energy Information Administration) renderà note le scorte di petrolio.

Tra i titoli sotto osservazione nella seduta odierna ci sono Microsoft, che ha annunciato un buyback da 60 miliardi di dollari e un dividendo in crescita dell’11%, Apple, all’indomani della presentazione dell’iPhone 13 e di altri aggiornamenti di prodotti, e Citrix, che starebbe lavorando a una possibile vendita dell’azienda.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Future USA poco mossi aspettando l’Opening Bell