Fusione LSE-Deutsche Boerse di nuovo a rischio: “MTS non si cede”

(Teleborsa) – Nozze a rischio fra il London Stock Exchange e Deutsche Boerse. La società che gestisce la Borsa di Londra e controlla Borsa Italiana ha detto che vede “improbabile” una possibile combinazione con la borsa tedesca, perché afferma che non è disposta a cedere la piattaforma a reddito fisso MTS, sulla quale vengono quotati la maggior parte dei titoli di Stato italiani.

LSE ha definito “altamente improbabile” l’ipotesi di cedere MTS, rispettando così le condizioni poste dall’antitrust europea per la fusione con Deutsche Boerse. L’UE aveva subordinato il via libera all’operazione alla cessione di MTS, ma il gruppo dice di non esser disposto a cedere “una delle attività più strategiche” fra quelle italiane

Ne consegue, ovviamente, che la mancata cessione di MTS potrebbe determinare una bocciatura della fusione da parte delle autorità europee. LSE dice non non aver accantonato l’ipotesi di fusione con Deutsche Borse e che continuerà a cercare di concretizzarla.

Frattanto, il mercato sta penalizzando i due titoli quotati sulle rispettive piazze finanziarie di appartenenza: LSE cede il 3% a Londra e Deustche Boerse perde il 5% a Francoforte.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fusione LSE-Deutsche Boerse di nuovo a rischio: “MTS non si&nbsp...