Fusione BPM-Banco Popolare, dalla BCE una missiva con le indicazioni

(Teleborsa) – La strada per le possibili nozze tra Banca Popolare Milano e il Banco Popolare si fa sempre più in salita. 

Nel frattempo, è arrivata dalla BCE una lettera contenente le indicazioni sulla potenziale fusione tra i due istituti di credito, dopo il vertice di Francoforte della scorsa settimana. 

Secondo fonti vicine al dossier, Francoforte avrebbe spedito una missiva in cui fornisce ai diretti interessati alcune indicazioni e chiarimenti essenziali per concedere il via libera al prospettato piano di aggregazione. 

Una delle fonti ha precisato che la lettera non è “né un sì né un no” all’operazione, ci sono “richieste di chiarimenti e altre indicazioni”. Ma i titoli in Borsa continuano a perdere terreno. Il Banco Popolare da stamane maglia nera sul principale paniere sta cedendo oltre 13 punti percentuali. Secondo gli operatori, il verdetto potrebbe essere annunciato il prossimo weekend e si teme, in particolare, l’obbligo di effettuare un aumento di capitale, anche se questa ipotesi è stata esclusa dai vertici delle due banche. Questa possibilità sta però continuando a penalizzare il titolo in Borsa. Banca Popolare Milano arretra del 6,62%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fusione BPM-Banco Popolare, dalla BCE una missiva con le indicazioni