Furto d’identità, per prevenirlo e combatterlo fondamentale creare rete consumatori-imprese-istituzioni

(Teleborsa) – La sicurezza informatica non sarà mai totale, ma si può raggiungere un maggior livello di protezione creando una rete tra consumatori-imprese-istituzioni. Questa la ricetta di Adiconsum per combattere i furti d’identità, che nei prossimi anni sono visti in deciso aumento.

Nel 2014, il valore delle frodi è aumentato del 5%, mentre il numero è salito del 20%, con una riduzione del valore medio delle singole transazioni (da 177 euro a 151 euro)….un nuovo modus operandi criminale che predilige la parcellizzazione e la moltiplicazione delle transazioni per aggirare le soglie di attenzione sia degli istituti emittenti sia degli stessi utenti. “Sul canale internet – ha dichiarato Walter Meazza, presidente dell’Associazione dei consumatori all’evento finale del progetto europeo SYPCIT “Costruire uno “scudo” efficace contro il furto d’identità” – si è verificato un aumento delle frodi (+11% in termini di incidenza valore e +30% come valore del frodato). Dal 2011 il numero di transazioni fraudolente è cresciuto di oltre 3 volte ed ora incide per oltre la metà sul numero complessivo delle transazioni fraudolente. Il fenomeno si verifica soprattutto all’estero”. 

Sicuramente – continua ancora Meazza – la sicurezza informatica non sarà mai totale e sarà sempre presente la lotta con chi vuole rubare dati sensibili, ma certamente la stretta collaborazione fra consumatori, aziende e istituzioni, può garantire un maggior livello di protezione.

Queste le proposte di Adiconsum: 

– rendere STRUTTURALI le iniziative intraprese grazie ai fondi istituzionali, in particolare europei

– proseguire l’attività di informazione ai consumatori (call center), nonché azioni di formazione, in collaborazione con istituzioni ed aziende, verso operatori delle Associazioni Consumatori per migliorare il servizio di assistenza agli utenti (corsi di formazione).

– creare procedure concordate con le istituzioni di competenza e gli stakeholders per facilitare e velocizzare la risoluzione di problematiche legate al furto di identità a favore del consumatore

– contribuire a creare, come è accaduto con la realizzazione dell’App nel progetto SYPCIT, prodotti digitali che garantiscano la sicurezza e la facilità d’uso da parte degli utenti, proponendosi nei confronti delle aziende e delle istituzioni non solo come rappresentanti dei consumatori a tutela dei diritti, ma anche come consiglieri e sperimentatori di nuovi prodotti e servizi digitali

– realizzare un Osservatorio permanente di monitoraggio del fenomeno dl furto di identità coinvolgendo gli altri attori chiave, stimolando e sviluppando strumenti e metodi concertati atti a delineare linee guida strategiche per l’adozione di azioni e misure di prevenzione e di contrasto, nonché di protezione delle vittime di frode.

Furto d’identità, per prevenirlo e combatterlo fondamentale creare rete consumatori-imprese-istituzioni
Furto d’identità, per prevenirlo e combatterlo fondamentale cre...