FS Italiane lancia il primo customer care dedicato ai pendolari

(Teleborsa) – Italia prima in Europa a lanciare un servizio di customer care dedicato ai pendolari, attivo sui treni e nelle stazioni, che andrà ad aggiungersi agli altri già attivi, portando a sei i servizi di assistenza a disposizione dei viaggiatori del trasporto regionale di Trenitalia.

L’iniziativa è stata lanciata dal Gruppo FS Italiane per migliorare la qualità del viaggio e la vita di milioni di persone che ogni giorno usano i servizi di Trenitalia e chiedono, insieme a puntualità, pulizia e comfort, anche più attenzioni, informazioni e sicurezza. Questo progetto innovativo è infatti coerente con la strategia del gruppo di porre al centro le persone ed i loro bisogni ed esportare i “plus” dell’Alta Velocità sul trasporto regionale.

Il lancio del nuovo servizio è avvenuto in contemporanea in otto stazioni italiane, alla presenza delle Istituzioni locali e regionali: Torino Porta Nuova, Genova Brignole, Milano Centrale, Venezia Santa Lucia, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Roma Termini e Palermo Centrale. Al debutto del servizio a Roma Termini erano presenti il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli e l’Amministratore delegato del Gruppo FS Italiane Gianfranco Battisti.

“L’attenzione di FS Italiane si sta spostando sui treni regionali e sui pendolari in termini di sicurezza e qualità dei loro viaggi. C’è ancora tanto da fare, ma apprezzo molto l’impegno dei nuovi vertici aziendali che da subito hanno messo questo segmento al centro della nuova mission di Gruppo”, ha affermato il Ministro Toninelli, che in una intervista ha definito “centrale” il servizio di trasporto regionale.

L”AD di FS Italiane Gianfranco Battisti ha spiegato che si tratta di un servizio “profondamente innovativo mai realizzato sinora”. Un “benchmark internazionale” ed “un vero cambio di passo”, lo ha definito il manager, aggiungendo che “anticipa le sfide del Piano industriale” in via di finalizzazione e in arrivo “a breve”.

Battisti ha ricordato che il trasporto regionale “soffre troppo di un gap qualitativo”, che la strategia del gruppo intende colmare con l’arrivo dei nuovi treni Pop e Rock a maggio 2019 e con i servizi di assistenza ai viaggiatori. Ad una domanda di Teleborsa su quante risorse siano state investite, l’AD di FS Italiane ha risposto che gli investimenti sul trasporto regionale ammontano a 6 miliardi per il materiale rotabile e 4 miliardi complessivi per il gruppo, in buona parte destinati al regionale e dedicati alla digitalizzazione della catena del valore.

La customer care per i pendolari godrà di risorse importanti

520 ferrovieri, in prevalenza giovani e neoassunti, che copriranno complessivamente 100 mila treni regionali all’anno su tutto il territorio italiano e con un’attenta focalizzazione al territorio. Di questi 320 ferrovieri in gilet rosso saranno dedicati a informare e assistere i pendolari, altri 200 colleghi della protezione aziendale, in stazione o sul treno, saranno impegnati ad affrontare e prevenire situazioni problematiche sul fronte della security.

L’attività di assistenza è supportata da 38 desk e box informativi dislocati nelle principali stazioni dove il personale di Trenitalia è in continuo contatto con le Sale operative regionali cui è affidata un’efficace e centralizzata gestione di ogni eventuale criticità.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FS Italiane lancia il primo customer care dedicato ai pendolari