FS Italiane: “La Freccia di giugno indossa il tricolore”

(Teleborsa) – In copertina la foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, all’interno una sua riflessione sulle radici e i valori del nostro sistema democratico. A giugno il mensile di FS Italiane La Freccia, celebra la Festa della Repubblica con un numero speciale “dedicato alle eccellenze del nostro Paese e ai tanti motivi che rendono tutti noi orgogliosi di essere italiani”.

“La nostra Repubblica è rappresentata dai volti delle donne e degli uomini che ogni giorno animano la vita dei nostri paesi e delle nostre città, contribuiscono al progresso economico, amministrano, per conto di tutti, i servizi essenziali: la salute, l’istruzione, la giustizia, la sicurezza” ha affermato Mattarella. “Se ciascun cittadino è la Repubblica – ha proseguito il Presidente nel suo intervento per La Freccia – questo ruolo, mentre gli attribuisce una dignità senza precedenti, assegna anche a ciascuno una responsabilità diretta e personale”, perché “se la Repubblica è di tutti, e la cassetta degli attrezzi per gestirla e governarla è rappresentata dalla Costituzione è necessario averne cura” e “adoperarsi per l’interesse generale, per il bene comune”.

Per Mattarella l’obiettivo scritto a chiare lettere proprio nella nostra Costituzione è quello di “essere una forma di Stato inclusiva, nella quale nessun cittadino si senta abbandonato, bensì garantito nell’effettivo esercizio dei suoi diritti”. Riconoscendo che “libertà e unità hanno accompagnato” i 73 anni della nostra Repubblica, il Presidente, sulla rivista, invita a difendere e consolidare questi beni comuni, perché l’unità “non può essere astratta, lontana, retorica, invocata con l’uso pretestuoso della categoria del nemico e deve, invece, irrobustirsi, saper superare le fragilità esistenti, rafforzando la coesione sociale”.

In conclusione, Mattarella, non ha mancato di sottolineare il ruolo fondamentale svolto in questi anni dalle Ferrovie, “nell’unire il Paese. A servizio della sua modernizzazione e del suo sviluppo, della sua connessione con l’Europa”. “La mobilità – ha aggiunto – come altri servizi, costituisce un importante elemento di libertà, di pari dignità sociale, di strumento che sottrae alla emarginazione territori e popolazioni”.

“Abbiamo voluto che la Festa della Repubblica, sulle pagine de La Freccia, proseguisse per l’intero mese, e così, a fare compagnia ai lettori, in viaggio sulle Frecce Trenitalia e non solo, saranno donne, uomini, istituzioni e iniziative di cui andare fieri” hanno fatto sapere da FS Italiane presentando il nuovo numero della rivista.

Nello speciale ampio spazio è dato ai protagonisti della vita pubblica come Luca Parmitano, in procinto di comandare la prossima missione spaziale internazionale dell’Agenzia Spaziale Europea; il direttore dei Gr Rai e di Radio1Rai, Luca Mazzà; Claudio Marenzi, patron di Herno e a capo di Confindustria Moda; Pippo Baudo; la fisica e attrice Gabriella Greison; e, infine, due artisti contemporanei come Mimmo Paladino e Michelangelo Pistoletto.

Il racconto del Paese fatto dalla Freccia continua con la Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori; le nazionali di calcio femminile e Under 21 maschile e il Comando Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FS Italiane: “La Freccia di giugno indossa il tricolore”