FS Italiane, Ferraris: a lavoro su Piano decennale, lo presenteremo a febbraio

(Teleborsa) – “Stiamo lavorando al piano industriale che avrà un respiro decennale, lo presenteremo a febbraio“. Lo ha detto l’Amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Italiane, Luigi Ferraris, nel corso dell’audizione in Commissione Trasporti. “La nostra attenzione sarà sul valorizzare gli asset che abbiamo già all’estero ma la concentrazione più grossa è l’Italia dove dobbiamo realizzare importanti investimenti e questo richiede massimo sforzo e massima attenzione”, ha spiegato sottolineando che le attività estere del gruppo valgono il 10% dei ricavi.

“A oggi come Gruppo ci sono stati assegnati 24,3 miliardi euro nell’ambito del PNRR, poi abbiamo una serie di progetti che sono candidabili per un’ulteriore allocazione, prosegue Ferraris. “Il grosso, 24 miliardi, è sull’infrastruttura per la mobilità sostenibile, poi abbiamo qualcosina sulla digitalizzazione e innovazione – ha spiegato – e arriviamo a 24,8 miliardi aggiungendo anche il fondo complementare”.

“Il turismo è un’altra area su cui stiamo facendo ragionamenti, l’idea di recuperare i treni storici sta diventando un veicolo commerciale importante: non è solo il treno storico che attrae, ma anche gli itinerari”, spiega l’AD anticipando che “si sta ragionando per farla diventare un’opportunità di business”. “Il treno storico – continua – non può essere realizzato con regolarità ma le tratte che ha percorso e reso visibili possono essere un’opportunità per il Paese e i territori”.

“Sulla linea dell’Alta Velocità – prosegue Ferraris – la connettività a bordo del wi-fi è migliorata ma non è ancora come dovrebbe essere e questo sarà uno dei primi interventi che vorremo fare nel prossimo anno: agire per avere una qualità wi-fi a livelli standard per permettere di poter lavorare costantemente a bordo. E riteniamo che sia importante portare il wi-fi anche sulle tratte regionali”. “E’ un progetto molto di più lungo periodo – ha spiegato – ma se vogliamo davvero aumentare la componente del trasporto su rotaia serve agire anche sulla connettività e sul viaggio a bordo. Come? Mettendo della fibra ottica lungo tutto il tracciato. Su questo stiamo ragionamento e ci saranno dei progetti”.

Durante l’audizione Ferraris ha sottolineato che il settore merci per FS, rispetto al passato, “dovrà essere un’area di crescita, anche eventualmente con accordi o acquisizioni mirate per rafforzare il nostro posizionamento, ve ne parleremo nel piano. Dobbiamo potenziale gli investimenti nelle merci”, ha ribadito. Tornando sul trasporto passeggeri, ha detto ancora, “dobbiamo potenziare le offerte locali, è lì che si gioca la partita. Ogni giorno tra 1,5 e 2 milioni di persone viaggiano su treni regionali, ed è li che la qualità del servizio si misura e si percepisce”.

Particolare attenzione, infine, al cambiamento climatico “che imperversa e lo si vede da un dato rilevato da Rfi che ci dice di quanto sono aumentanti i costi operativi per intervenire sugli impatti legati al cambiamento climatico. Siamo aumentati quasi al 100% in 5 anni. Questo è il costo del cambiamento climatico, ci dobbiamo convivere. Fin quando non si inverte il trend temo che potremo solo peggiorare”, conclude Ferraris.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FS Italiane, Ferraris: a lavoro su Piano decennale, lo presenteremo a ...