FS Italiane al Festival dello Sviluppo Sostenibile: al via sotto il segno di ripartenza e inclusività

(Teleborsa) – Da anni, ormai, si parla di sostenibilità come di un passaggio fondamentale che ora, in scia alla pandemia e alle sue conseguenze, è diventata una necessità non più rinviabile. Con questa premessa e promessa, oggi si è alzato il sipario sulla quinta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile che andrà avanti per ben 17 giorni, fino al 14 ottobre.


Ripartenza e inclusività sono le parole chiave del Festival, organizzato dall’Asvis – Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile insieme a partner istituzionali e commerciali e in collaborazione con diverse realtà tra cui FS Italiane, per un’edizione che si svolge in un momento cruciale del percorso dell’Italia e dell’Unione Europea verso un nuovo modello di crescita con i finanziamenti del piano Next Generation EU e il PNRR, gli incontri del G20 e la conferenza Onu sul clima Cop26.

E’ quanto si legge su FS News, il portale di informazione di Ferrovie dello Stato riportando che la giornata di apertura, ospitata oggi, 28 settembre, nel Palazzo delle Esposizioni a Roma, ha visto la presentazione del Rapporto annuale dell’Asvis che fotografa la situazione dell’Italia rispetto all’attuazione degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 ONU.

Il documento – si legge – “fa emergere quanto ancora ci sia da fare, sottolineando il forte impatto negativo del Covid-19: tra il 2019 e il 2020 l’Italia mostra segni di miglioramento solo per tre obiettivi (energia, cambiamento climatico, pace e giustizia). È rimasta stabile per altri tre (fame, acqua, innovazione), ma è peggiorata per ben nove obiettivi (povertà, salute, istruzione, parità di genere, occupazione, disuguaglianze, città, biodiversità terrestre, cooperazione)”.

Il panel Idee per la ripartenza sostenibile ha visto la partecipazione di Nicoletta Giadrossi, Presidente di FS Italiane che nel suo discorso ha ricordato come il Gruppo costituisca un grande polo infrastrutturale al servizio del Paese che sta legando gli obiettivi aziendali a quelli nazionali del PNRR. Tra questi spicca l’integrazione tra mezzi di trasporto sostenibili e lo shift modale: “L’80% degli spostamenti viene effettuato con mezzi privati. Se riuscissimo a ottenere uno spostamento anche solo di 10 punti percentuali verso il treno o il bus, avremmo già delle fortissime riduzioni sia in termini di emissioni che di incidenti”.

Strategico anche l’impegno per integrare alta velocità e trasporto regionale, ribadito dalla Presidente: “Stiamo cercando di rendere più omogenei e capillari i collegamenti, connettendo tutte le aree del Paese. I nuovi treni regionali, molti dei quali già consegnati e operativi, sono più rapidi ed efficienti dal punto di vista energetico. Inoltre stiamo puntando alla riduzione dei tempi medi di tragitto, anche questo obiettivo del PNRR”

Una strada, quella della sostenibilità – ricorda ancora FS News – che “FS percorreva già da tempo scegliendola come uno dei pilastri centrali del suo piano industriale. Nel 2018, infatti, aveva definito tre obiettivi di lungo periodo: far spostare il 5% di chi oggi viaggia con l’auto verso mezzi pubblici o condivisi entro il 2030 e il 15% entro il 2050; raggiungere la carbon neutrality; migliorare la sicurezza azzerando gli incidenti mortali che coinvolgono viaggiatori e personale entro il 2050″.

Una sfida, resa ancora più ardua dalla pandemia che ha inferto un durissimo colpo al settore dei trasporti, con FS che ha risposto presente fin dalla prima d’ora, continuando con ancora più convinzione in quella che è una vera e propria missione, testimoniata in questi mesi dall’adeguamento di strutture e servizi alle necessità sorte con l’emergenza sanitaria. La flotta di Trenitalia – si legge ancora sul portale di informazione di Ferrovie dello Stato – si sta rinnovando con mezzi sempre più ecologici e sicuri. Anche gli impianti di manutenzione viaggiano verso l’efficientamento energetico. L’ingente iniezione di risorse del PNRR aiuterà FS nella realizzazione di grandi opere in grado di inserirsi al meglio nel contesto ambientale e sociale, costituendo un volano di crescita per il territorio e le comunità locali”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FS Italiane al Festival dello Sviluppo Sostenibile: al via sotto il se...