FS e RFI riorganizzano attività commerciali e avviano vendita Centostazioni Retail

(Teleborsa) – FS ed RFI mettono in vendita gli spazi commerciali e pubblicitari di 5 importanti stazioni italiane, nell’ottica di riqualificare l’attività di sfruttamento commerciale dei complessi immobiliari di pertinenza di alcune stazioni ferroviarie di medie dimensioni a vocazione spiccatamente retail, alcune delle quali da gestite Centostazioni ed altre da Rete ferroviaria Italiana (RFI).

Fra questi, gli spazi di Milano Porta Garibaldi, Roma Ostiense e Padova, attualmente gestiti da Centostazioni, ed ancora, Torino Porta Susa e Napoli Afragola, attualmente nella gestione diretta di RFI. 

Ciò, mediante il conferimento degli asset nella costituenda società Centostazioni Retail, di cui è stato avviato contemporaneamente l’iter di vendita. 

E’ quanto si legge sul sito di RFI, contenente la sollecitazione all’invio di manifestazioni d’interesse per la proceduta di cessione della costituenda società.

Riorganizzazione e conferimento

“Ferrovie dello Stato Italiane (FS) ha avviato  un progetto di riorganizzazione societaria, volto alla cessione e valorizzazione della costituenda società Centostazioni Retail”, si legge nel documento. 

“Quest’ultima sarà titolare del diritto di sfruttamento economico in esclusiva per una durata ultraventennale degli spazi commerciali e pubblicitari delle stazioni ferroviarie di Milano Porta Garibaldi, Roma Ostiense e Padova, attualmente gestite da Centostazioni in esecuzione di un contratto di pari durata stipulato con Rete Ferroviaria Italiana, nonché di ulteriori due stazioni, Torino Porta Susa e Napoli Afragola, attualmente nella gestione diretta di RFI”.

Tale diritto deriverà da un processo di scissione di Centostrazioni e conferimento da parte di RFI a favore di Centostazioni Retail, il cui capitale sociale ad esito della procedura risulterà detenuto da FS e RFI secondo le rispettive quote di partecipazione. 

Vendita Centostazioni Retail

Nell’ambito della complessa operazione, FS ed RFI hanno anche avviato “un procedimento di valorizzazione, mediante l’indizione di una procedura selettiva avente ad oggetto la cessione dell’intero capitale sociale di Centostazioni Retail“. Per questa procedura il gruppo ha incaricato PricewaterhouseCoopers in qualità di advisor. 

“Potranno richiedere di essere ammessi a partecipare alla procedura, soggetti, italiani o esteri, ivi inclusi fondi d’investimento, in forma singola o associata sulla base di accordi di sindacato o di analoghe forme di concertazione, anche mediante soggetti appositamente costituiti (NewCo) oppure in forma di consorzi o raggruppamenti temporanei d’impresa”, informa il documento di sollecitazione.

I soggetti interessati devono presentare anche alcuni requisiti economici minimi:  aver realizzato negli ultimi tre esercizi sociali (2015, 2016, 2017) un fatturato lordo annuo medio almeno pari a 70 milioni di euro (o controvalore in valuta estera), di cui almeno 50 milioni nello specifico ambito della gestione e/o sviluppo di spazi commerciali e pubblicitari; aver concluso l’ultimo esercizio sociale (2017) con un patrimonio netto non inferiore ad 75 milioni.

I soggetti interessati alla partecipazione alla procedura dovranno far pervenire la manifestazione di interesse entro le ore 12 del 13 aprile 2018.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FS e RFI riorganizzano attività commerciali e avviano vendita Centost...