Francia, la banca centrale taglia le stime di crescita dopo gli attacchi di Parigi

(Teleborsa) – L’economia francese crescerà meno del previsto.

E’ quanto prevede la banca centrale transalpina che per il quarto trimestre ha rivisto al ribasso le sue previsioni. L’istituto ha indicato, per il 2015, una crescita del PIL dello 0,3% su base annua, che si confronta con il +0,4% precedentemente stimato.

La revisione riflette, la contrazione registrata nel sentiment del mondo del business, da cui emerge che a novembre l’indice relativo ai servizi è sceso a 96 da 97 del mese precedente. Inoltre, la fiducia nel settore industriale è calata a 98 da 99. 

Secondo la Banque de France, gli attacchi terroristici del 13 novembre scorso, hanno pesato ulteriormente sul clima economico. L’istituto ha citato, in particolare, l’attività di hotel e ristoranti.

Francia, la banca centrale taglia le stime di crescita dopo gli attacchi di Parigi
Francia, la banca centrale taglia le stime di crescita dopo gli attacc...