Francia in lockdown fino all’11 maggio, Macron: “Pronti a ripartire”

(Teleborsa) – La Francia prolunga il lockdown fino all’11 maggio, data in cui “inizierà una nuova tappa”, quella della Fase 2 con le prime riaperture di scuole perché “non tutti i bambini e ragazzi riescono a fare didattica online” e un piano per la sicurezza che prevede distanziamento sociale, mascherine e tamponi per tutti i sintomatici Covid-19.

È quanto ha annunciato il Presidente Emmanuel Macron nel discorso alla nazione tenuto domenica sera, dopo le 20, per rispettare l’applauso collettivo che i francesi tributano ogni giorno agli operatori sanitari in prima linea contro il coronavirus.

Tutto chiuso dunque fino all’11 maggio quando il Paese dovrà essere pronto a ripartire anche per contrastare le pesanti perdite economiche e i danni sociali. Lo stesso ministro dell’Economia, Bruno Le Marie, in mattinata ha confermato che la Francia prevede un crollo dell’economia dell’8% per il 2020 a causa della pandemia.

Anche per questo Macron ha dettato l’agenda per la fase 2 perché “i risultati cominciano a vedersi”, ma la strada è ancora lunga. “Più rispetteremo le regole e più vite salveremo”, ha ribadito il Presidente francese che ha ammesso le colpe della politica.

“Non eravamo abbastanza preparati”, ha detto, evidenziando le “falle” del sistema. “Non abbiamo avuto abbastanza camici, guanti, gel, non abbiamo potuto distribuire altrettante mascherine di quanto avessimo voluto”, ha aggiunto, ricordando che questo virus ha ancora molti misteri”.

Le prime a riaprire l’11 maggio saranno le scuole. “Riapriremo progressivamente gli asili, le scuole e i licei. Per noi è una priorità: non tutti i bambini hanno accesso ai sistemi digitali e all’aiuto dei genitori. La chiusura delle scuole aumenta le disuguaglianze sociali” ha spiegato Macron.

La riapertura delle altre attività sarà graduale: ancora chiusi bar, ristoranti né cinema e teatri e per i festival bisognerà aspettare metà luglio.

Altro tassello è quello dei tamponi. Macron ha infatti annunciato che dall’11 maggio “tutti i francesi con sintomi avranno diritto a un test del coronavirus” e ognuno avrà in dotazione una mascherina, dallo Stato in collaborazione con i sindaci, aggiungendo che “per le professioni più esposte e per alcune situazioni come i trasporti pubblici, l’uso della mascherina potrebbe diventare sistematico“.

Entro mercoledì poi saranno varate misure aggiuntive di sostegno a famiglie e imprese: Macron ha chiesto all’esecutivo di partire dalle famiglie in difficoltà e i settori economici più colpiti dalla crisi causata dalla pandemia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Francia in lockdown fino all’11 maggio, Macron: “Pronti a ...