Francia, Banca Centrale meno ottimista per la ripresa

(Teleborsa) – La crescita economica in Francia accelererà, ma con un ritmo più blando di quanto si sperava. A sostenerlo la Banca centrale francese, che stamane ha rivisto al ribasso le stime sul PIL e sull’inflazione, anche alla luce degli ultimi attacchi terroristici di Parigi, che però sono “destinati ad avere un effetto transitorio e limitato”.

In particolare l’istituto prevede per l’economia transalpina un rialzo dello 0,4% nel 4° trimestre del 2015 ed un +1,2% per l’intero anno, proprio come nelle precedenti stime. Le proiezioni sono peggiorate invece per il 2016 e 2017, scendendo rispettivamente a +1,4% e +1,6% da +1,8% e +1,9%.

Stime più deboli anche per l’inflazione. Quest’anno i prezzi al consumo sono attesi in aumento dello 0,1%, mentre il prossimo anno dell’1% e nel 2017 dell’1,5%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Francia, Banca Centrale meno ottimista per la ripresa