Forti vendite su Saipem. Pesano un downgrade e il mini greggio

Analisi intraday

Giornata da incubo per Saipem, che esibisce una perdita del 3,04% sui valori precedenti.

La controllata di Eni paga il downgrade di Jefferies a “underperform” dal precedente “hold”.

Non aiuta l’ennesimo ritracciamento dei prezzi del petrolio seguito al PMI manifatturiero cinese che ha confermato un settore in contrazione, sebbene meno delle stime.

A livello comparativo su base settimanale, il trend di Saipem evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del FTSE MIB. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso la società che opera nel settore dei servizi per il settore petrolifero rispetto all’indice.
Atteso un ulteriore ripiego verso l’area di supporto vista a 8,168 e successiva a 8,052. Resistenza a 8,758.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Forti vendite su Saipem. Pesano un downgrade e il mini greggio