Forte calo del mercato americano

(Teleborsa) – Vendite generalizzate ed in aumento rispetto all’avvio alla borsa di Wall Street su cui pesano i timori per i ritardi sui vaccini. Nel frattempo, l’attenzione degli investitori si concentra sul caso GameStop che sta creando un certo nervosismo tra gli operatori e sui deludenti dati sul vaccino contro il Covid-19 sviluppato dal colosso Johnson&Johnson.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones accusa un ribasso del 2,04%; sulla stessa linea, l’S&P-500 crolla dell’1,96%, scendendo fino a 3.713 punti. Pesante il Nasdaq 100 (-2,17%); sulla stessa linea, depresso l’S&P 100 (-2,09%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Nella parte bassa della classifica dell’S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-2,93%), informatica (-2,42%) e telecomunicazioni (-2,17%).

In questa pessima giornata per la Borsa di New York, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva.

Le peggiori performance si registrano su Johnson & Johnson, che ottiene -4,62%.

Vendite a piene mani su 3M, che soffre un decremento del 4,39%.

Pessima performance per Apple, che registra un ribasso del 4,17%.

Sessione nera per Chevron, che sta lasciando sul tappeto una perdita del 3,95%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Biogen (+7,14%), Western Digital (+6,99%), Bed Bath & Beyond (+6,81%) e Moderna (+5,43%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Charter Communications, che continua la seduta con -7,09%.

In caduta libera American Airlines, che affonda del 5,72%.

Pesante Lam Research, che segna una discesa di ben -4,44 punti percentuali.

Seduta drammatica per Tesla Motors, che crolla del 4,35%.

(Foto: © Ton Snoei | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Forte calo del mercato americano