Fort Motor scivola al Nyse dopo profit warning e perdita trimestre

(Teleborsa) – Giornata difficile per la Ford Motor, che soffre con un calo del 2,60% al Nyse, dopo l’allarme utili lanciato ieri sera. La big dell’auto di Detroit stima una maxi perdita operativa di 5 miliardi di dollari nel secondo trimestre dell’anno, per effetto dell’impatto dell’epidemia di Covid-19.

Intanto, Ford ha chiuso il 1° trimestre con un rosso di 1,99 miliardi di dollari, pari a 0,50 dollari ad azione, rispetto a un utile netto di 1,18 miliardi di dollari, 0,29 dollari ad azione, dell’anno precedente. Escluse le voci straordinarie, l’EPS è negativo per 0,23 dollari rispetto ai -0,08 USD attesi dal consensus. Giù il fatturato, che si è portato a 34,3 miliardi di dollari dai 40,3 del 2019 risulta lievemente sotto i 34,7 miliardi stimati dal mercato.

L’analisi del titolo eseguita su base settimanale mette in evidenza la trendline rialzista di Ford Motor più pronunciata rispetto all’andamento dello S&P 100. Ciò esprime la maggiore appetibilità verso il titolo da parte del mercato.

L’esame di breve periodo di Ford Motor classifica un rafforzamento della fase rialzista con immediata resistenza vista a 5,377 USD e primo supporto individuato a 5,167. Tecnicamente ci si attende un ulteriore spunto rialzista della curva verso nuovi top stimati in area 5,587.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fort Motor scivola al Nyse dopo profit warning e perdita trimestre