Forex, mercato ingessato su dazi e lavoro USA

(Teleborsa) – Cambi sostanzialmente stabili sul mercato del Forex dove prevale la cautela nel giorno dell’entrata in vigore dei nuovi dazi USA sulle importazioni cinesi. Pechino a sua volta ha risposto facendo scattare le annunciate contromisure sull’import dagli USA.

L’attenzione degli investitori è concentrata anche sulle indicazioni macroeconomiche in arrivo, nel pomeriggio, dagli Stati Uniti: i dati sull’occupazione statunitense di giugno. Le aspettative del mercato indicano 195.000 nuovi posti non agricoli e un tasso di disoccupazione stabile al 3,8%.

Il dato Adpdi ieri, tradizionale anticipatore dei numeri governativi sul mercato del lavoro oggi, hanno mostrato la creazione di 177.000 posti di lavoro a fronte di attese per 190.000 e dopo i 178.000 di maggio.

In mattinata il cambio euro/dollaro viaggia in moderato apprezzamento a 1,1714 dopo aver toccato un picco intraday a 1,1727 dollari. Invariato il cross dollaro/yen che galleggia appena sopra la soglia di 110,60.

Forex, mercato ingessato su dazi e lavoro USA