Fondo sovrano norvegese, profitti a rischio con obiettivi climatici in mandato

(Teleborsa) – Il fondo sovrano Norvegese – il più grande al mondo per asset (oltre 1.100 miliardi di euro) – ha detto che l’inclusione di obiettivi climatici nel suo suo mandato di investimento potrebbe mettere a rischio i profitti. “Dobbiamo stare attenti a fare grandi cambiamenti ai principi alla base della strategia di investimento del fondo”, hanno scritto in una lettera al ministero delle Finanze i vertici del Norges Bank Investment Management (NBIM), il ramo della banca centrale norvegese che gestisce il fondo. Alcuni parlamentari avevano spinto il governo a prendere in considerazione l’inclusione di obiettivi climatici nel mandato del fondo.

“Non crediamo che ci siano prove sufficienti per affermare che il rischio climatico sia sistematicamente valutato male (dal mercato, ndr)”, hanno scritto Oystein Olsen e Trond Grande, sottolineando che l’altra implicazione dell’inclusione degli obiettivi climatici nel mandato di NBIM sarebbe quella di decidere che il fondo dovrebbe essere gestito al fine di raggiungere obiettivi diversi dal massimo rendimento possibile.

Il fondo ha inoltre affermato nella lettera, secondo quanto riporta Bloomberg, che uno stress test delle sue partecipazioni azionarie per aumenti di temperatura fino a 3 gradi Celsius entro il 2080 ha mostrato che le perdite a lungo termine dovute al rischio di transizione potrebbero raggiungere il 9% e circa il 4% per il rischio fisico rischio climatico.

(Foto: Gerd Altamann)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondo sovrano norvegese, profitti a rischio con obiettivi climatici in...