Fondo Atlante acquista 2,2 mld di crediti deteriorati da tre good banks

(Teleborsa) – Quaestio Capital Management SGR ha firmato un Memorandum of Understanding, per conto del Fondo Atlante II, per l’acquisto di 2,2 miliardi del portafoglio di crediti deteriorati di Nuova Banche Marche, Nuova Banca dell’Etruria e Nuova Cassa di Risparmio di Chieti. Tre delle quattro banche salvate un anno fa e messe in vendita dal Governo.

L’intervento di Atlante II consisterà nell’acquisto della tranche Mezzanine e parte della tranche Junior emesse da un veicolo di cartolarizzazione che acquisirà il portafoglio di crediti deteriorati dalle suddette banche emersi dopo il conferimento in REV delle sofferenze avvenuto a Novembre 2015.

L’investimento del Fondo Atlante II sarà pari a massimo 515 milioni al netto di almeno 200 milioni di finanziamento.

L’operazione presenta importanti aspetti innovativi sia a livello di composizione del portafoglio, che include incagli e contratti di leasing, sia a livello di struttura con l’utilizzo di nuovi strumenti atti a cartolarizzare queste nuove categorie di crediti. L’intervento di Atlante II prevede di ottenere un rendimento interessante per il fondo e al contempo rende possibile la cessione delle suddette banche, risolvendo una delle principali criticità del sistema bancario italiano.

Quaestio, che ha realizzato la due diligence attraverso Credito Fondiario, coordinerà e controllerà l’intera operazione, sia per quanto riguarda la struttura della cartolarizzazione sia per quanto riguarda la gestione dei piani di recupero dei crediti, al fine di tutelare gli interessi degli investitori e contribuire a creare un mercato dei NPL in Italia aperto alla concorrenza ed efficiente

Fondo Atlante acquista 2,2 mld di crediti deteriorati da tre good ...