Fondi pensione, il 25% degli iscritti non versa i contributi

(Teleborsa) – La crisi erode i versamenti ai fondi pensione. Lo denuncia la COVIP annunciando che quasi 2 milioni di lavoratori hanno smesso di pagare contributi, a causa della crisi economica. Il numero di coloro che hanno smesso di versare i contributi è passato dagli 1,6 milioni del 2014 agli 1,8 milioni del 2015. Nel 2012 erano pari a 1,2 milioni.

“Rimane diffuso il fenomeno delle interruzioni contributive soprattutto fra le adesioni individuali dei lavoratori autonomi” ha sottolineato il presidente della Commissione, Mario Padula. La percentuale degli iscritti che non hanno versato nel 2015 è, infatti, al 45% per gli autonomi e al 18% dei dipendenti.

La Commissione di vigilanza sui fondi pensioni ha rilevato, inoltre, che i lavoratori iscritti a forme di previdenza integrativa hanno raggiunto, lo scorso anno, quota 7,2 milioni con un aumento del 12,1% sul 2014. L’incremento è dovuto soprattutto alla forte crescita dei fondi contrattuali (+24,4%) nel settore edile.

A fine 2015, il patrimonio accumulato ha superato i 140 miliardi con una crescita del 7,1% sul 2014. 

La Relazione Annuale della Commissione di vigilanza sulla previdenza integrativa, ha evidenziato inoltre che, nel 2015, i fondi pensione hanno reso oltre il doppio del TFR. Il trattamento di fine rapporto, infatti, al netto delle tasse si è rivalutato solo dell’1,2%, mentre i rendimenti medi dei fondi negoziali sono al 2,7% e al 3% per i fondi aperti.

Alla presentazione della relazione della COVIP, è intervenuto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. “Ci sono contesti in cui la percentuale di adesioni” ai fondi pensione può essere “significativamente aumentata”, perciò “dobbiamo trovare gli strumenti che promuovano questa possibilità” ha commentato il ministro auspicando che fondi e Casse investano di più in Italia. “C’è l’esigenza che una quota maggiore di risorse venga impiegata in Italia e nell’economia reale” da parte di fondi pensione e Casse previdenziali private” ha detto Poletti sottolineando come non sia “semplice” e che si tratti di “un terreno che va abbondantemente lavorato”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondi pensione, il 25% degli iscritti non versa i contributi