Fondi, Franklin Templeton investe nel conflitto dimenticato

(Teleborsa) – Nel giugno di quest’anno, Michael Hasenstab, ha deciso di investire in obbligazioni ucraine, acquistandone a tutt’oggi circa 7 miliardi di dollari, per conto di Franklin Templeton, una delle più autorevoli società di investimento del mondo.

7 miliardi investiti, che valgono il 2% dell’intero fondo, in un paese dilaniato dalla guerra e che fanno di Franklin Templeton il più grosso investitore privato che acquista titoli ucraini.

“Quello che veramente dei buoni investitori dovrebbero fare sul lungo termine, è avere la capacità di lavorare attraverso situazioni difficili come quella dell’Ucraina” ha detto Hasenstab, che ha la responsabilità diretta su 29 fondi di Franklin Templeton con oltre 139 miliardi di dollari in attività.

Per il money manager, che in Franklin Templeton vale per il mercato obbligazionario quel che vale Mark Mobius nell’azionario, il 2011 è stato l’anno peggiore e adesso non ha intenzione di vendere, ma la sfida maggiore sarà convincere i sottoscrittori che la sua strategia darà dei buoni risultati sul lungo periodo, visto anche i deflussi netti negativi subiti dal fondo, il Global Bond Fund, che ammontano a oltre 8 miliardi di dollari sui 59 complessivi, investiti prevalentemente in Corea del Sud, Messico, Malesia e Brasile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondi, Franklin Templeton investe nel conflitto dimenticato