Fondazione FS-FAI, Cantamessa su “Giornate di Primavera”: Milano, Valle dei Templi e Lampedusa

(Teleborsa) – Tornano le giornate FAI di Primavera sabato 23 e domenica 24 marzo in 430 città di tutta Italia. Una grande festa di piazza dedicata alle bellezze del nostro Paese cui partecipa la Fondazione Ferrovie dello Stato che in questo 2019, a Milano, pone l’attenzione di cittadini e turisti alla “OMV Squadra Rialzo” della principale stazione del capoluogo lombardo, ovvero il deposito ex Officine Manutenzione Vetture. “Squadra Rialzo” venivano chiamate appositi impianti attrezzati con appositi cavalletti che consentono il sollevamento delle vetture, o meglio appunto “il rialzo” necessario per accedere ai carrelli e alle altre apparecchiature delle carrozze durante gli interventi di manutenzione.

La “Squadra Rialzo” di Milano Centrale, costituita nel 1931 con l’apertura della nuova stazione Centrale di Milano, venne a lungo utilizzata a come officina di manutenzione. Di recente, però, ha assunto un nuovo ruolo con l’acquisizione da parte della Fondazione FS, che in questa struttura ora effettua il ricovero e la manutenzione dei veicoli storici. La “Squadra Rialzo” rappresenta così un tuffo nel passato delle ferrovie italiane, fondamentale istituzione che ha contribuito in modo assolutamente straordinario e insostituibile allo sviluppo economico, sociale e culturale dell’intero Paese, a cominciare dalla realizzazione dell’Unità d’Italia.

L’ingegner Luigi Francesco Cantamessa Armati, dal 2 luglio 2013 Direttore Generale della Fondazione FS, ha “parlato” a Teleborsa dell’aspetto ferroviario delle Giornate di Primavera organizzato in collaborazione col FAI (Fondo Ambiente Italiano), attivo dal 1975 per la tutela, la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e naturale italiano attraverso il restauro e l’apertura al pubblico dei beni storici, artistici o naturalistici.

“Per il terzo anno consecutivo – racconta Cantamessa – una riuscitissima collaborazione tra il FAI e la Fondazione Ferrovie dello Stato, una partnership davvero di successo. Nelle Giornate d’Autunno 2018 il sito più visitato nelle giornate del FAI è stato la rimessa a saloni del treno presidenziale di Roma Termini e della mitica cabina scambi ideata e realizzata nel “Ventennio”. File chilometriche hanno affollato i marciapiedi di Roma Termini per vedere questi angoli nascosti. Si replica sabato 23 e domenica 24 marzo con le Giornate di Primavera”.

“La Fondazione Fs ha voluto così portare un simbolico accostamento: Milano e la Valle dei Templi, il Sud e il Nord del Paese che le Ferrovie hanno sempre unito con i treni a lunga percorrenza fatti di vagoni letto e di cuccette che, solcando lo Stretto di Messina con le nostre navi traghetto hanno costruito la continuità territoriale di questo Paese”, ricorda il DG della Fondazione.

“Su questa base, che è storica, filologica e direi anche orgogliosamente unitaria – prosegue l’ingegnere – abbiamo voluto appunto aprire con il FAI l’Officina Squadra Rialzo di Milano Centrale, il più grande polo di manutenzione di locomotive e di carrozze storiche in Lombardia. E negli stessi giorni il parco ferroviario di Porto Empedocle. Pochi sanno che negli anni Sessanta il treno arrivava fino alla Valle dei Templi: da Agrigento, una ferrovia, che oggi è stata riaperta a scopo turistico, poteva infatti far raggiungere Porto Empedocle Centrale. Un grande scalo dal quale a pochi metri partiva la nave dello Stato per Lampedusa.

“Milano-Lampedusa via nave e ferro. Questo era possibile, e questo le Ferrovie vogliono far riscoprire sottolinea con orgoglio Cantamessa – per far capire quale sia stato il contributo all’Unità Nazionale, ma devo dire anche alla redenzione sociale di tante classi di italiani a cui le Fs hanno dato il loro prezioso contributo. Tutte le informazioni sono sul sito del Fai, non perdetevi Milano Centrale e Porto Empedocle.”

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondazione FS-FAI, Cantamessa su “Giornate di Primavera”: ...