FNM, utile netto quasi stabile nel 2020

(Teleborsa) – FNM ha chiuso l’esercizio 2020 con un utile netto rettificato di 22,7 milioni di euro, quasi stabile (-0,9%) rispetto ai 22,9 milioni di euro del 2019. In un anno caratterizzato dalla pandemia di Covid-19, che ha avuto profondi impatti sulle abitudini di vita e sulla mobilità, il Gruppo è riuscito ad adattare progressivamente il servizio alla domanda, alle disposizioni sanitarie e ai divieti di circolazione, garantendo la continuità del servizio in condizioni sicure.

Fra le misure volte a contenere l’impatto economico, si segnalano quelle volte ad attuare una diversificazione dei settori in cui opera il Gruppo e quelle volte a contenere i costi, unitamente agli interventi governativi di sostegno a favore dei settori più colpiti dalla pandemia, tra cui quello del trasporto pubblico.

I ricavi sono ammontati a 281,3 milioni di euro, in calo del 6,4% rispetto ai 300,6 milioni di euro del 2019, mentre l’EBITDA rettificato si è portato a 70,1 milioni di euro (+0,7%) e l’EBIT a 26,4 milioni (-12,9%). I costi operativi hanno rilevato un decremento netto pari 7,8 milioni di Euro (-7,4%) principalmente per effetto dei minori costi legati al carburante, ai subaffidi degli autobus a terzi e alle spese per dipendenti.

Il risultato delle società collegate (valutate ad equity) è positivo per 2 milioni di euro, in riduzione rispetto agli 8,0 milioni di euro al 31 dicembre 2019, per effetto principale del risultato della partecipata Trenord.

La Posizione Finanziaria Netta rettificata al 31 dicembre 2020 è negativa per 43,7 milioni di euro rispetto a un saldo positivo di 39,9 milioni di euro al 31 dicembre 2019, in peggioramento di 83,6 milioni di euro a causa del pagamento della prima tranche per l’acquisto della partecipazione del 13,6% di Milano Serravalle – Milano Tangenziali dal Gruppo ASTM.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FNM, utile netto quasi stabile nel 2020