FMI-WTO: stop a restrizioni commerciali su cibo e dispositivi medici

(Teleborsa) – Stop a restrizioni all’esportazione e ad altre attività commerciali sulle principali forniture mediche e alimentari e revoca rapida di quelle istituite dall’inizio dell’anno. È il messaggio lanciato da Fondo Monetario Internazionale (FMI) e Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) in una nota congiunta diffusa oggi.

“Ciò che ha senso in un’emergenza isolata può essere gravemente dannoso in una crisi globale – hanno dichiarato la direttrice FMI, Kristalina Georgieva, e il Direttore Generale del WTO, Roberto Azevêdo – tali misure interrompono le catene di approvvigionamento, deprimono la produzione e indirizzano erroneamente prodotti e lavoratori scarsi e decisivi lontano da dove sono maggiormente necessari”. “Il risultato è di prolungare ed esacerbare la crisi sanitaria ed economica – hanno aggiunto – con gli effetti più gravi probabilmente sui paesi più poveri e più vulnerabili”.

In risposta alla pandemia di Covid-19, alcuni governi hanno adottato misure per facilitare le importazioni di prodotti medici, come la riduzione dei dazi all’import, il contenimento dei processi di sdoganamento e la razionalizzazione dei requisiti di licenza e approvazione, hanno sottolineato le due organizzazione internazionali. Una simile attenzione dovrebbe essere prestata alle esportazioni di articoli chiave come farmaci, dispositivi di protezione e ventilatori.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FMI-WTO: stop a restrizioni commerciali su cibo e dispositivi medici