FMI, migliorano le prospettive di crescita dell’Eurozona

(Teleborsa) – “Migliorano leggermente le prospettive di crescita dell’Eurozona, sostenute da una più solida domanda interna e dal continuo apporto dello stimolo monetario anche se all’orizzonte rimangono sostanziali rallentamenti in Italia e Francia”. Lo scrive il Fondo Monetario Internazionale nella Surveillance Note “Global Prospects and Policy Challenges”, Prospettive Globali e Sfide Politiche, in vista del G20 di Amburgo del 7 e 8 luglio.

Per l’organismo guidato da Christine Lagarde per avere a una ripresa ciclica serve un insieme calibrato di azioni politiche e normalizzazione del processo politico. In Stati in cui “gli aggiustamenti fiscali sono necessari per evitare dinamiche destabilizzanti del debito e ricostruire ammortizzatori politici, è appropriato un consolidamento e dovrebbe essere sostenuto da misure a favore della crescita, per esempio in Italia”, si legge nel report.

Parlano delle banche, il FMI, spiega che l’Eurozona “deve continuare a migliorare la flessibilità delle proprie banche e superare problemi in termini di redditività”. Secondo il FMI, “solo un approccio organico e dinamico per ridurre gli NPL  può adeguatamente accelerare la pulizia dei bilanci bancari ed eliminare il peso sull’economia reale”. Tra le misure per ridurre i crediti deteriorati in modo più rapido bisogna pensare all’estensione alle piccole banche delle guidance della BCE sulla gestione degli NPL e  modernizzare i regimi di insolvenza”.

FMI, migliorano le prospettive di crescita dell’Eurozona