FMI mette sul piatto 1.000 miliardi per affrontare la crisi globale

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario Internazionale è pronto a mobilitare fino 1.000 miliardi di dollari per far fronte all’emergenza coronavirus. Ad annunciarlo il Direttore del Fondo, Kristalina Georgieva, che ha parlato dell’urgenza di stimoli per “prevenire danni duraturi” all’economia mondiale.

Parola d’ordine la concertazione – ha detto la numero uno dell’FMI – che la definisce la “medicina migliore” per assicurare che i problemi economici causati dal coronavirus siano di breve durata.

Ricordando che in piena crisi finanziaria, nel 2009, il G20 lanciò stimoli di bilancio pari al 2% del PIL mondiale, che oggi equivalgono a 900 miliardi., ha ammesso che “c’è ancora molto da fare”, alla luce dei danni che ha già provocato l’epidemia.

“La quarantena e la distanza di sicurezza vanno bene” per la tutela della salute pubblica – ha spiegato – ma “l’esatto opposto è necessario per mettere al riparo l’economia mondiale”.

“Molti governi hanno già assunto misure significative ma chiaramente serve di più”, ha riconosciuto la numero uno del FMI, sottolineando che “un’azione coordinata è essenziale per rafforzare la fiducia e dare stabilità all’economia”,.

Commentando positivamente l’intervento all’unisono delle banche centrali, il Direttore del FMI ha riconosciuto che interventi concordati “possono sostenere la domanda e la fiducia, assicurando il flusso di credito all’economia, assicurando liquidità sui mercati finanziari nazionali e internazionali”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FMI mette sul piatto 1.000 miliardi per affrontare la crisi globa...