FMI lancia il monito: “Fare di più per incoraggiare investimenti in ricerca e sviluppo”

(Teleborsa) – Occorre fare di più per incoraggiare gli investimenti in ricerca e sviluppo (R&S).

Se le aziende private dei Paesi sviluppati dedicassero a tale posta di bilancio il 40% in più la crescita economica dei Paesi che le ospitano crescerebbe, nel lungo termine, del 5%.

Il monito arriva dal Fondo Monetario Internazionale nel Fiscal Monitor, dove si legge che “la produttività si è spostata al primo posto dell’agenda politica globale. L’analisi del FMI si concentra su tre canali di innovazione: la ricerca e sviluppo (R&S), il trasferimento di tecnologia, e l’imprenditorialità”. I messaggi  lanciati dall’istituto di Washington spiegano che “i governi di molti Paesi devono fare di più per promuovere la R&S. La politica fiscale può svolgere un ruolo importante nel promuovere la R&S privata, per esempio, fornendo sussidi e incentivi fiscali. La progettazione e la realizzazione di questi strumenti sono fondamentali per la loro efficacia. Le migliori pratiche includono sgravi fiscali sui salari per i ricercatori e rimborsabili crediti d’imposta R S per le piccole imprese.

In mercati emergenti e in via di sviluppo, i governi dovrebbero investire in istruzione, le infrastrutture e le istituzioni per facilitare l’imitazione e l’assorbimento di tecnologie da economie avanzate. Molti paesi sacrificano la loro base imponibile attraverso la concessione di incentivi fiscali costosi per attirare gli investimenti stranieri, ma l’evidenza suggerisce che questi incentivi non sono molto efficaci.

Le politiche fiscali per incoraggiare l’imprenditorialità innovativa dovrebbero essere mirate a nuove imprese piuttosto che a piccole imprese. Per incoraggiare lo spirito imprenditoriale, molti governi offrono incentivi fiscali speciali per le piccole imprese. Tuttavia, questi incentivi non sono convenienti e può anche scoraggiare tali imprese di crescere. E’ più importante per facilitare l’ingresso di nuove imprese- spiega l’FMI- a  semplificare le imposte”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FMI lancia il monito: “Fare di più per incoraggiare inves...